Come occupare i tuoi figli in viaggio per le vacanze

15

Partire in vacanza con la tua famiglia implica sempre un sacco di ricordi. Ma prima di arrivare a destinazione, la strada può essere lunga. Ecco, quindi, alcuni piccoli suggerimenti per occupare i tuoi figli in macchina.

 

Da prendere assolutamente in macchina

“Mamma, quando arriviamo?” Costretti a rimanere tranquilli sul sedile dell’auto, i bambini perdono rapidamente la pazienza. Per evitare che ti pongano la fatidica domanda ogni cinque minuti, il segreto consiste nel trasformare il viaggio in un momento piacevole. Per arrivare a questo, pensa a prendere alcuni libri, dei raccoglitori di attività in funzione della loro età, dei mini-giochi di società, un tablet per guardare dei film o cartoni animati e gli indispensabili videogiochi. Attenzione, però, a non permettere che i più piccini rimangano attaccati ad uno schermo per troppe ore per evitare d’innervosirli di più. Per fare in modo che il viaggio si svolga con buonumore, non dimenticare di portare diversi CD con delle filastrocche per bambini o l’ultimo album del loro artista preferito. Per i più grandi, invece, perché non provi addirittura con un blind test?

 

Giocare in famiglia

Chi ha detto che i tragitti in auto sono noiosi? Approfitta delle lunghe ore di viaggio per divertirti con i tuoi figli immaginando dei giochi d’indovinelli, un “né si né no” o iniziare diverse gare, come indovinare il colore della prossima auto che vi sorpasserà, trovare il maggior numero di auto di un certo colore o con il numero di un certo dipartimento in un tempo limitato o, ancora, giocare al re del silenzio. I più grandi potranno provare ad indovinare da quale paese o dipartimento proviene l’auto di fronte a voi. Puoi anche inventare dei giochi traendo ispirazione dal paesaggio, come trovare delle forme nelle nuvole. Mettici un po’ di fantasia!

 

Prevedere delle soste

Se da una parte è indispensabile che il conducente faccia regolarmente delle pause, le soste nelle aree di riposo in autostrada sono essenziali affinché i tuoi figli possano sgranchirsi le gambe ed andare in bagno (obbligali ad andarci anche se non hanno voglia per evitare di fermarti un quarto d’ora dopo…). È anche il momento giusto per aprire il cestino da picnic o fare merenda per sentirsi già in vacanza. Dopo queste pause tonificanti, puoi certamente aspettarti un’oretta di calma…

Dopo il vostro arrivo al camping Yelloh! Village non dovrai più preoccuparti di come occupare i tuoi figli. Con i nostri spazi acquatici e le nostre attività appositamente previste per i bambini, avranno tante possibilità di sfogarsi!

Speriamo che questi consigli aiuteranno i tuoi bambini a sopportare meglio il lungo viaggio. E se dovessero perdere la pazienza, parla loro di quello che li aspetta allo Yelloh! Village!

Grazie. Abbiamo preso nota del tuo parere.
Problema: hai già espresso un voto per questo articolo.
Hai trovato utile questo articolo?
1 2 3 4 5